martedì 27 ottobre 2009

Sei motivazioni a supporto del riscaldamento globale

Motivo 1: Il freddo provoca i tornadi, le bufere, le alluvioni, le inondazioni, l'influenza, il raffreddore, la caccamolle e la broncopolmonite. Siamo così sicuri che sia proprio necessario, questo freddo?
Motivo 2: L'acqua ha la spiacevole abitudine di gonfiarsi quando si ghiaccia, infatti galleggia. Ovvero il volume occupato dall'acqua è minore del volume occupato dalla stessa quantità di ghiaccio. Quindi se il surriscaldamento sciogliesse i poli non ci si dovrebbe sicuramente preoccupare della salita del livello degli oceani, al massimo il questo scenderebbe rivelando nuove terre da colonizzare.
Motivo 3: Prima siete tutti a frignare per la dipendenza da combustibile poi quando finalmente la temperatura si alza, cosa che potrebbe liberarci dalla dipendenza del gas per il riscaldamento, tutti a lamentarsi del caldo. Oh, insomma, ma si può sapere cosa volete? A chi piace il freddo? Gli inverni saranno caldi e le estati bollenti, ma chissenefrega, per le estati c'è l'aria condizionata. E finalmente diremo addio al maglione di lana che pizzica tutto.
Motivo 4: Perchè mai l'effetto serra dovrebbe essere limitato? Sono secoli che le persone costruiscono le serre per coltivarci la frutta ed ora che potremmo avere la frutta coltivata ovunque tutti a lamentarsi. No, dico io, aumentiamolo il più possibile, pensate che dolcezza il sapore del cocomero unito al panettone di Natale.
Motivo 5: Senza contare che una cortina di gas più densa ci proteggerebbe meglio dalla caduta di meteoriti che andrebbero in mille pezzi più facilmente.
Motivo 6: Uno col nome che sembra uscito da un film horror degli anni '70 non può e non deve avere ragione.

5 commenti:

Italian Rattlesnake ha detto...

Mi sono perso il nome del personaggio uscito da un film anni '70 :sisi:

Injo ha detto...

Al Gore.

fabiosirigu ha detto...

C'è un piccolo errore: il volume occupato dal ghiaccio è maggiore di quello occupato dalla stessa quantità d'acqua, per questo galleggia. Se il ghiaccio dei poli dovesse sciogliersi, visto che ad entrambi i poli sta fuori dall'acqua seppur per motivi diversi, ci sarebbe più acqua nel mare e quindi il livello sarebbe superiore. Tuttavia, ciò avrebbe il gradito effetto collaterale di trasformare la mia casa in collina in una villetta al mare e di far annegare cone topi gli abitanti di Cagliari, ragion per cui approvo e sottoscrivo il tuo ragionamento! :)

lucaraffini ha detto...

Inoltre la temperatura e la densità sono inversamente proporzionali, quindi se la temperatura aumenta la densità diminuisce.
E poi il freddo non provoca nessun tornado, per non parlare di alluvioni.

C'è un limite anche a voler a tutti i costi scrivere qualcosa di provocatorio e di controcorrente.

Injo ha detto...

Non è colpa di nessuno se non cogli il sarcasmo palese che c'è dietro.