mercoledì 5 maggio 2010

Quando l'evoluzionismo barcolla

Io credo abbastanza nella teoria evolutiva. O diciamo che per lo meno ci spero. Ma per quanto io possa crederci, ogni tanto trovo fatti che destabilizzano le mie convinzioni. L'esempio in questione viene da un fatto che mi capita d'osservare spesso. La mia stanza sta in un sottotetto, quindi ho un lucernario. D'estate lo apro per evitare di soffocare con un cane in un'utilitaria parcheggiata al sole e almeno una volta al giorno succede questo: un'ape vola lungo il tetto, incontra il lucernario (che una volta aperto assume una posizione praticamente verticale, complice la pendenza del tetto) e vedendone la struttura esterna in legno pensa intelligentemente di poter passare nel buco in mezzo. Il caso vuole che il buco sia in realtà di vetro (come la maggior parte delle finestre) quindi si sente uno schiocco, l'ape cozza contro il vetro e cade a picco dentro la mia stanza. Una volta caduta l'ape cerca di volare nuovamente verso la fonte di luce più vicina che però (dato che l'ape in questa fase è sul mio pavimento) è rappresentata ora da una sezione in vetromattone della parete. L'ape passa il resto della giornata a cozzare ripetutamente contro il vetromattone cercando di passarci attraverso finchè non la trovo morta sul pavimento. In alternativa la ammazzo io direttamente. Bene. Ma dal mio lucernario non entrano solo api, entrano anche le mosche. Solo che le mosche si rendono conto del vetro ed entrano ronzando pigramente dal buco, si fanno un giretto ed escono. Oppure trovano il vetromattone, si rendono conto dell'impossibilità di passarci attraverso e quindi svolazzano via tornandosene da dove sono venute. Quindi la mosca è più intelligente dell'ape, impara dai propri errori e non si intestardisce fino a morire sul pavimento. Ora la domanda è questa: perchè l'ape mangia il miele mentre la mosca mangia la merda?

4 commenti:

abeaS ha detto...

Forse dalle tue parti le mosche sono iper-intelligenti, perchè dalle mie invece riescono ad entrare in casa per sbaglio attraverso il più microscopico spiraglio e poi non riescono più ad uscirne, preferendo spiattellarsi ripetutamente contro il vetro della metà chiusa della finestra, piuttosto che scegliere l'altra metà che nel frattempo ho spalancato.

Injo ha detto...

In confronto alle api sono comunque geniali.

Rocklion ha detto...

Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior.

Hugo88 ha detto...

non credo che le api mangino il miele, mi sa che lo producono e basta. ma forse questa è un'aggravante.
e poi cazzo, noi abbiamo aerei e computer e mangiamo da mcdonald's!